altll patrono: San Corrado Confalonieri

San Corrado, tela del XVII secolo nella chiesa di Calendasco (PC), di cui è patrono da oltre quattro secoli

San Corrado eremita, morì nel 1351, nella grotta dove era vissuto in eremitaggio per numerosi anni, nella Valle dei Pizzoni, presso Noto, dove oggi si trova la “Chiesa dell’Eremo fuori le mura”, che ingloba la grotta. Il 19 febbraio, giorno della sua morte, si tiene la festa patronale. Vi si svolge una processione, con la “vara” dell’urna argentea contenente il corpo del santo, che viene portata per le vie del paese. Ogni dieci anni, la processione con l’urna giunge fino alla grotta, con un percorso che si svolge durante la notte e percorre i circa 10 km che separano la città dall’eremo originario. Caratteristici sono i portatori di ceri artistici, dipinti con simbologie legate alla figura del patrono.